AMS – TRASMISSIONE DEI DATI

AMS – Attraverso il sistema Automated Manifest System l’agenzia delle dogane americane richiede gli elementi chiave di ogni spedizione diretta negli Stati Uniti, prima che essa vi arrivi.

Circa le procedure AMS e ISF vi rimando agli articoli

AMS – Automated Manifest System / Procedure U

ISF – IMPORTER SECURITY FILING / Procedure per US 

In estrema sintesi tutte le informazioni riguardanti le spedizioni dirette negli Stati Uniti devono essere trasmesse alle dogana statunitense (CBP) 24 ore prima delle operazioni commerciali nel porto d’imbarco. La Dogana utilizza le informazioni inviate per identificare ed eliminare i possibili rischi di un eventuale attacco terroristico, prima che il carico arrivi.

Il sistema AMS è valido per i vettori che operano via mare, via aria e via ferrovia. Come già scritto per potere effettuare la trasmissione AMS è necessario essere in possesso di uno SCAC (Standar Carrier Alpha Code) e IBC (International Building Code)

 

Ma cosa succede quando si deve fare la trasmissione AMS? chi deve farla ? come interagiscono fra di loro Compagnie di Navigazione, Aeree , NVOCC, Spedizionieri ed Agenti a destino?

 

 

Ecco alcuni opzioni che potremmo trovare :

Il caso più semplice è quello in cui venga richiesta un polizza oceanica con i dati reali del caricatore e del ricevitore : l’armatore non farà altro che trasmettere i dati alla dogana americana 24 ore prima dell’imbarco della merce, tramite il suo agente in US, e darà allo spedizioniere numero della polizza  e proprio SCAC code. Una volta in possesso di questi dati il ricevitore delle merce, o il suo transitario, saranno in grado di effettuare la trasmissione ISF facendo il “match” con AMS.

Potrebbe verificarsi che lo spedizioniere voglia utilizzare la propria polizza (HOUSE BILL OF LADING) per la spedizione ma non sia in possesso di un proprio SCAC CODE : in questo caso potrà dare istruzioni al vettore di emettere la polizza di carico indicando come ricevitore il proprio agente di destino ma sarà comunque tenuto a passare alla Compagnia i reali dati del caricatore  e del ricevitore per la trasmissione AMS.

Se la HOUSE BILL OF LADING è di un operatore NVOCC con proprio SCAC code e possibilità di trasmettere AMS, siamo di fronte ad un ulteriore opzione : l’operatore NVOCC emetterà la propria polizza di carico (house bill of lading) con  reale caricatore e ricevitore merce e trasmetterà i  dati per AMS con sua polizza e proprio SCAC code. La Compagnia di Navigazione emetterà la sua polizza (master bill of lading) indicando come caricatore e ricevitore gli agenti dell’operatore NVOCC. In questo caso l’armatore non dovrà trasmettere  dati reali poiché sarà l’operatore NVOCC a preoccuparsi della trasmissione dei dati e che la polizza house faccia il “matching” con la polizza master : in questo modo la dogana americana potrà recuperare i dettagli necessari. E’ evidente che il ricevitore dovrà avere il numero e SCAC code di entrambe le polizze per poter trasmettere ISF.

Se quest’articolo ti è piaciuto o ti è servito ti ringrazio per condividerlo.

About Luca Giordano 30 Articles
apprendista blogger...

1 Commento

Rispondi