SHIPPING TERMS…le rese dei Noli Marittimi

Se credete che, ormai padroni degli Incoterms, siate a buon punto, non avete del tutto torto ma attenzione: prima o poi incorrerete negli SHIPPING TERMS!

nave

Nonostante negli  Incoterms ci siano ben  4 rese dedicate al trasporto marittimo : FOB, FAS, CFR e CIF (leggi il mio articolo Incoterms 2010…in pillole), le Compagnie di Navigazione sono solite vendere i NOLI MARITTIMI con delle rese che, appunto, sono conosciute come SHIPPING TERMS.

Come negli Incoterms, queste rese sono riconosciute  a livello internazionale e pertanto non lasciano scampo a dubbi… o almeno cosi dovrebbe essere.

La domanda che forse vi state facendo è :

“qual è la differenza tra INCOTERMS e SHIPPING TERMS? (sempre terms sono…)”

oppure “ perché queste rese non sono state inserite negli INCOTERMS?”

In estrema sintesi potremmo dire che :

  • gli INCOTERMS si riferiscono agli accordi tra Venditore e Compratore per le competenze e le responsabilità del trasporto della merce . Stiamo quindi parlando di termini commerciali internazionali riguardanti le condizioni di vendita di merce ed, in particolar modo, delle “regole d’ingaggio” per il loro trasferimento.
  • Gli SHIPPING TERMS si riferiscono, invece, specificatamente alle condizioni del contratto di trasporto che viene stipulato tra Compagnia di Navigazione/Armatore e chi compra il trasporto. Sono quindi i termini di spedizioni con i quali la Compagnia di Navigazione/L’armatore vende il nolo marittimo.

Quali sono gli SHIPPING TERMS?

I più importanti ed utilizzati sono :

FREE IN :  S’intende che i costi per l’imbarco della merce sulla nave sono ESCLUSI ovvero non compresi nel nolo marittimo.

FREE OUT : S’intende che i costi per lo sbarco della merce sulla nave sono ESCLUSI ovvero non compresi nel nolo marittimo.

LINER IN : S’intende che i costi per l’imbarco della merce sulla nave sono INCLUSI ovvero compresi nel nolo marittimo.

LINER OUT : S’intende che i costi per lo sbarco della merce sulla nave sono INCLUSI ovvero compresi nel nolo marittimo.

IN-OUT

Da qui abbiamo le seguenti combinazioni :

FIO (o FIFO)  :  Free in / Free out. Il nolo è comprensivo del solo trasporto marittimo, cioè del “passaggio” sulla nave dal punto A al punto B. I costi d’imbarco e sbarco non sono compresi

FIOS :  Free In Out and Stowed. Come sopra con la specificazione che anche lo stivaggio sulla nave non è compreso (parlando di container lo stivaggio è compreso nelle THC)

FIOST :  Free in and out and stowed and trimmed. Come il FIOS ma con anche il “trimmed” cioè la rasatura della merce esclusa. Si usa per carichi in convenzionale in granuli.

FILO :  Free in/Liner out.  L’imbarco non è compreso nel nolo marittimo, lo sbarco si.

LIFO :  Liner in/Free out . L’imbarco è compreso nel nolo marittimo, lo sbarco no. Questa resa è utilizzata in Nord Europa

LILO :  Liner in/out. Imbarco e sbarco sono compresi nel nolo marittimo

Negli ultimi anni e con la sempre più forte presenza del contenitore nel trasporto marittimo, sono venuti fuori altri termini come :

CY = Container Yard. E’ un “posto” nel terminal dove il contenitore è messo in “stoccaggio” prima dell’imbarco sulla nave.

GATE IN = I costi del nolo marittimo sono comprensivi dall’entrata del gate, quindi compressive spese d’imbarco

GATE OUT = I costi del nolo marittimo sono comprensivi dei costi fino all’uscita del gate a destino ovvero le spese di sbarco.

Se poi vi trovate alle prese con l’imbarco di merce su navi a noleggio, su base part cargo o comunque di merce in Convenzionale (break bulk) è possibile che vi troviate davanti ad una resa

Full Liner Terms : S’intende che tutti i termini sono a carico della nave ovvero imbarco, stivaggio e sbarco sono compresi nella rata nolo. Il Caricatore ed il Ricevitore dovranno occuparsi dei costi di consegna e ritiro della merce dalle banchine

Solitamente il Fulll Liner Term è seguito da Hook/Hook

85863-200

 

Con LINER TERMS HOOK / HOOK s’intende che sono a carico della nave i costi da merce “agganciata” alla gru per l’imbarco fino a merce “agganciata” alla gru per lo sbarco. Questo significa che il Caricatore dovrà concordare con il Terminal d’imbarco i costi per la movimentazione della merce dall’entrata al gate fino al gancio della gru per imbarco; allo stesso modo saranno a carico del ricevitore i costi da quando la merce viene sganciata dalla gru per lo sbarco fino all’uscita del gate.

Se pensi che quest’articolo ti sia servito e ti è piaciuto ti ringrazio per condividerlo e commentarlo

About Luca Giordano 30 Articles
apprendista blogger...

1 Trackback / Pingback

  1. DOVE STA ANDANDO L’INDUSTRIA DELLO SHIPPING?

Rispondi