VGM (SOLAS) Un argomento d’attualità / Parte II

VGM (SOLAS).

SOLASVGM_Logo-Update_06062016-e1465276052947

Mi ero promesso di inserire nel blog articoli sempre differenti ma in questo caso permette l’eccezione poiché le procedure sulla VGM sono in divenire ed oggi, a pochi giorni dall’entrata in vigore dell’emendamento Solas, si comincia a capire qualcosa di più.

Premessa

Dall’1.7.2016 l’imbarco dei contenitori a bordo di navi soggette alla normativa SOLAS sarà subordinato all’ottenimento, da parte del comandante, della “VGM” ossia della massa lorda verificata del container.

Per garantire che tale dichiarazione sia effettivamente procurata viene introdotto l’obbligo di:

  1. verifica della VGM;
  2. attestazione e trasmissione della VGM al comandante/raccomandatario/terminalista in tempo utile per predisporre il piano di carico ed eseguire le operazioni di caricazione.

Tali obblighi sono stati imposti allo Shipper, che viene definito come:

  • il caricatore in polizza o
  • il contraente del trasporto o
  • la persona per conto della quale il contratto di trasporto viene concluso.

Lo shipper a termini della normativa sulla pesatura sarà tenuto a:

A. verificare la VGM

Sono previsti due metodi per curare la verifica:

1. pesatura del contenitore, con metodi regolamentari, alla conclusione del riempimento e dopo l’apposizione dei sigilli (Metodo I);

2. pesatura dei singoli colli e dei materiali di rizzaggio ed imballaggio, e somma dei pesi rilevati alla tara del contenitore. (Metodo II).

Quanto al metodo II, lo shipper che intenda utilizzarlo deve dotarsi, alternativamente,

– di una certificazione UNI/EN/ISO 9001 e UNI/EN/ISO 28000;

– di una certificazione AEO inclusive, tra l’altro, delle procedure di pesatura (metodi, manutenzione, gestione discrepanze e archivio dati).

gancio

B. comunicare la VGM attraverso lo “shipping document”   Le Linee Guida predisposte dal Ministero indicano trattarsi di un documento a forma libera, che ha il solo scopo di comunicare la VGM al comandante/raccomandatario/terminalista in tempo per predisporre il piano di carico.

Fino a qui tutto abbastanza chiaro se non fosse che gli addetti ai lavori si sono scatenati in un “bombardamento” di comunicazioni sulle procedure da seguire.

Le Compagnie di Navigazione sono tutte uscite con circolari in cui chiariscono che la dichiarazione VGM è responsabilità dello SHIPPER (caricatore o spedizioniere non importa) ed hanno passato le loro procedure per presentare tale dichiarazioni.

I Terminal, invece, alla luce dei rapporti contrattuali tra le Parti,  si aspettano la comunicazione del VGM dalla Compagnia di Navigazione o dall’Agente Raccomandatario (di cui lo SHIPPER è cliente)

Alcuni terminal accettano i contenitori anche senza dichiarazione VGM mentre altri no; di conseguenza anche Le Compagnie di Navigazione si dividono tra quelle che accettano lo scarico del container senza dichiarazione VGM oppure no.

Ed i trasportatori che ruolo hanno in tutto questo? Teoricamente non sono tenuti a controllare che il contenitore sia seguito dalla dichiarazione ma devono scrivere il dato nella lettera di vettura pertanto anche loro alla fine sono coinvolti; inoltre se i contenitori devono andare alla pesa al terminal a chi dovranno fatturare le eventuali soste?

Gli spedizionieri poi non dovrebbero avere problemi in quanto una volta ottenuto la VGM dal caricatore e passato il dato alla Compagnia di Navigazione dovrebbero essere a posto; ma nel caso in cui emettessero una house bill of lading e quindi supponendo che siano gli Shipper in Polizza della master bill of lading dovranno rilasciare a loro volta una dichiarazione VGM o la Compagnia accetterà quella del caricatore?

Poi c’è il problema del dato : come debba essere trasmesso e da chi; sembra che si vada verso la trasmissione telematica utilizzando le piattaforme dei porti ma anche in questo caso la confusione regna sovrana.

Forse più avanti pubblicherò un terzo articolo per capire come si stia evolvendo la situazione e se sia finalmente chiara.

cntr

Se pensi che quest’articolo ti sia servito e ti è piaciuto ti ringrazio per condividerlo e commentarlo

About Luca Giordano 30 Articles
apprendista blogger...

Be the first to comment

Rispondi